Parodontite: 20% in meno di rischi grazie all’olio di pesce

Home 5 blog 5 Parodontite: 20% in meno di rischi grazie all’olio di pesce

La parodontite può essere ostacolata da una dieta a base di Omega 3. Una ricerca pubblicata dal Journal of the American Dietetic Association ha dimostrato che gli acidi grassi Omega-3 proteggono la salute delle gengive contrastando l’insorgenza di questa infezione.

Un ruolo importante è svolto dagli acidi grassi insaturi, come gli acidi grassi omega-3, che devono essere assorbiti attraverso gli alimenti perché non possono essere prodotti dal corpo umano stesso. Uno studio che ha coinvolto 9.000 americani ha ora dimostrato che un adeguato apporto di acidi grassi riduce il rischio di parodontite del 20%. Anche una piccola quantità aiuta a inibire la crescita dei batteri nel cavo orale.

Grandi quantità di questi acidi grassi omega-3 si trovano, ad esempio, nei semi di lino macinati (fabbisogno giornaliero: da uno a due cucchiaini da tè) o nei pesci grassi come lo sgombro, il salmone o il tonno. Tuttavia, l’apporto di questi preziosi acidi grassi può essere facilmente assicurato anche da vari integratori alimentari.